Home > Rassegna Stampa > CORRIDOIO COLOMBO 2 luglio ore 20.00 all’ACER

CORRIDOIO COLOMBO 2 luglio ore 20.00 all’ACER

INFRASTRUTTURE URBANE E STRATEGIE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO

“Lunedì dell’Architettura”

 

 

 

‘CORRIDOIO COLOMBO’.  INFRASTRUTTURE URBANE E STRATEGIE DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO

servizi per la collettività e metodologie di valorizzazione del patrimonio pubblico

utilizzando il meccanismo della concessione e del project financing.

lunedì 2 luglio ore 20.00 - sede dell’ACER - via di Villa Patrizi, 11 Roma

Introduce: Luca Zevi Presidente IN/ARCH Lazio

Intervengono: Sergio Baldini Economista, Presidente di Progetti e Territorio; Armando Latini Architetto, Presidente di European Engineering Consorzio Stabile di Ingegneria; Andrea Giunti Architetto, Progetti e Territorio; Giancarlo Sapio Architetto, Presidente dell’U.R.I.A. Unione Romana Ingegneri ed Architetti.

Coordina – Massimo Frontera giornalista di Edilizia e Territorio Gruppo Sole 24 ore

Per l’appuntamento tradizionale dei lunedì, il2 luglio prossimo, l’Istituto Nazionale di Architettura porrà l’accento sulle strategie di crescita economica e valorizzazione dello sviluppo urbano riprendendo alcuni temi del “Piano Strategico per la mobilità” presentato nel 2008 dal Comune di Roma,in particolare delprogetto “Corridoio Colombo” che prevedela realizzazione di unaimportante dotazione infrastrutturaleper l’area periurbana a sud di Roma.

La lezione dell’economistaFederico Caffè, ripresa daSergio Baldini, dimostra la necessità della sussidiarietà come fattore utile anche nello sviluppo dei macro processi urbani. In una fase di carenza di finanza pubblica per la realizzazione di grandi strutture, la valorizzazione del patrimonio pubblico può generare risorse capaci di esserne il motore e rappresentare un volano duraturo per la crescita economica.

Nel corso della serata, in questo quadro, sarà presentato il progetto “Corridoio Colombo”, linea metropolitana compresa fra il quartiere EUR ed i quartieri della fascia litoranea. Il tracciato previsto potrà soddisfare le esigenze di mobilità di una ampia utenza, unametropolitana leggerapensata per rispondere ad una domanda di trasporto che può raggiungere la capacità massima di12.000 passeggeri per ora per direzione e che a regime potrà collegare l’EUR, l’aeroporto Leonardo da Vinci e il futuroporto commerciale di Fiumicino.

Il progetto della mobilità sta divenendo fattore strategico di sviluppo dell’intero organismo urbano e può costituire un volano per la rigenerazione urbana sostenibile del territorio.



Tipo file pdf Inarch Lazio - 2 luglio 2012 Tipo file: pdf ( 355 kb)

Tipo file pdf Invito - Inarch Lazio - 2 luglio 2012 Tipo file: pdf ( 656 kb)




CONTATTI - INFORMAZIONI LEGALI - CREDITS